Home / Diete / La dieta per la pressione alta

La dieta per la pressione alta

La dieta per la pressione alta è un regime alimentare finalizzato al controllo dell’ipertensione.

Dieta per la pressione altaLa dieta per la pressione alta è finalizzata a ricondurre il livello della pressione sanguigna entro i corretti limiti.
Per pressione alta o ipertensione si intende l’eccessiva forza pressoria che il sangue esercita contro le pareti delle arterie esponendo l’organismo a gravi patologie cardiache e a ictus. Il livello normale, o meglio ottimale, della pressione arteriosa è comunemente stabilito in 120 su 80. La pressione alta spesso non produce sintomi particolari, almeno fino al momento in cui si manifesta in qualche tipo di complicazione. In realtà, questa è la ragione per cui questa condizione di salute è talvolta conosciuta come “il killer silenzioso”.

Gli unici sintomi che potrebbero manifestarsi sono quelli che si riscontrano in caso di valori estremi, che pongono la persona in crisi ipertensiva. Questi possono includere forti mal di testa, ansia grave, mancanza di respiro ed emorragia dal naso (epistassi). Ma ciò, come detto, accade solo in casi estremi e, dunque, il trattamento medico d’emergenza si renderà necessario. L’unico modo, invece, per sapere con certezza se si soffre di ipertensione è quello di farsi visitare dal proprio medico di famiglia su base regolare. Ad ogni modo, chiunque dovrebbe conoscere i valori della propria pressione sanguigna. A tale scopo, può essere utile acquistare uno sfigmomanometro per misurare la pressione a casa oppure controllarla con regolarità in farmacia o dal medico.

Fattori di rischio

I fattori che possono contribuire a determinare ipertensione sono:

  • Abitudine al fumo di tabacco;
  • Disturbi metabolici;
  • Età superiore a 55 anni;
  • Stress;
  • Obesità/sovrappeso;
  • Storia familiare di ipertensione, malattie cardiache e/o diabete;
  • Un elevato consumo di sodio;
  • L’eccessivo consumo di alcol;
  • Consumo eccessivo di fast food e altri alimenti contenenti grassi saturi;
  • Apnea del sonno;
  • Uso eccessivo di farmaci “forti” come gli antidolorifici e le droghe.

Dieta per la pressione alta

La dieta per la pressione alta: la dieta DASH

Una dieta per la pressione alta piuttosto diffusa  è denominata “DASH” (Dietary Approaches to Stop Hypertension ovvero Approcci dietetici per arrestare l’ipertensione). Si tratta di una dieta per la pressione alta messa a punto da ricercatori statunitensi che ha dimostrato in rigorosi studi scientifici di essere efficace nel contrastare l’ipertensione. Questa dieta per la pressione alta è improntata su alcune linee guida particolarmente salutari per il cuore ed è a basso contenuto di grassi saturi, colesterolo e, nell’insieme, di grassi di qualsiasi tipo. E’ una dieta che predilige il consumo di frutta, verdura e latte (e derivati) senza grassi o a basso contenuto degli stessi. La dieta DASH comprende anche cibi integrali, cereali, pesce, pollame e nocciole. Inoltre, la dieta per la pressione alta DASH limita il consumo di carni rosse, dolci, zuccheri aggiunti e bevande che contengono zuccheri. E’ ricca in potassio, magnesio e calcio, oltre che di proteine e fibre; e povera di sodio.

Alcuni alimenti fondamentali per contribuire alla lotta contro l’ipertensione

Spinaci

Gli spinaci sono ricchi di fibre di nutrienti ideali per la salute del cuore quali magnesio, acido folico, potassio e calcio. Questi nutrienti possono contribuire ad abbassare e mantenere i livelli della pressione sanguigna. In più, gli spinaci hanno un basso apporto calorico e sono quindi verdure ideali per essere inserite nell’ambito di una dieta per la pressione alta.

Pomodori

I pomodori contengono il licopene, un potente antiossidante che è efficace nella riduzione del rischio di malattie cardiache. Anche i pomodori sono degli ortaggi ottimi nel quadro di una dieta per la pressione alta.

Cioccolato fondente

Il cioccolato fondente non è solo squisito, ma può anche essere sano se consumato con intelligenza. Secondo il Journal of American Medical Association, mangiare un quadratino di cioccolato fondente al giorno (30 calorie), può abbassare la pressione sanguigna dopo diciotto settimane unitamente a una dieta sana e a uno stile di vita parimenti sano. Il miglior tipo di cioccolato fondente è costituito dal 70% o più di polvere di cacao. Tuttavia, è necessario essere consapevoli del fatto che il cioccolato possiede un alto contenuto di calorie, e dunque non bisogna abusarne.

Patate dolci

Le patate dolci, oltre a essere gustose, sono piene di antiossidanti, vitamina A e fibre, sostanze utilissime per la salute del cuore.

Latte scremato

Il consumo di latte scremato è utile per ridurre la quantità di grassi saturi che si consumano e aumentare l’assunzione di vitamina D e calcio, utili per il cuore. Queste due sostanze possono contribuire addirittura a ridurre la pressione sanguigna dal 3 al 10 per cento.

Melone “cantalupo”

I cantalupi sono ricchi di beta-carotene e di potassio, che sono entrambi utilissimi per la salute del cuore e dunque un ottimo alimento da inserire in una dieta per la pressione alta.

Fagioli

I fagioli sono ricchi di fibre, potassio e magnesio; tutte sostanze che possono contribuire a migliorare la salute generale del cuore e, naturalmente, tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Semi di girasole

I semi di girasole sono una grande fonte di magnesio e di vitamina E, entrambi essenziali per prevenire le malattie cardiache e ridurre la pressione sanguigna. Si consiglia di scegliere i semi di girasole non salati per evitare il consumo eccessivo di sodio.

Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde sono ricche di vitamina A e di fibre oltre a possedere un basso contenuto di zucchero e di sodio. Secondo gli esperti, i nitrati inorganici che si trovano nelle verdure a foglia verde possono rilassare i vasi sanguigni e quindi permettere al sangue di fluire più liberamente. Tutte queste verdure dovrebbero essere consumate in abbondanza in una dieta per la pressione alta.
Dieta per la pressione alta

Altri alimenti

Esistono un sacco di altri alimenti sani che possono aiutare a ridurre il livello della pressione sanguigna e dunque che dovrebbero essere inseriti in una dieta per la pressione alta. I germogli di soia sono ricchi di magnesio e di potassio. I piselli contengono un sacco di sostanze nutritive e di fibra. Le banane sono ricche di potassio e possono anche contribuire a rimuovere il sodio in eccesso dal corpo. La zucca è ricca di vitamina A, beta-carotene e di fibra. Le bacche hanno proprietà nutrizionali e aiutano a prevenire l’ipertensione. E l’elenco potrebbe continuare! Attenersi a una dieta per la pressione alta sana e particolarmente varia consente di mantenersi sulla buona strada per garantirsi una migliore salute del cuore.

Cosa non si deve includere in una dieta per la pressione alta

Sale/sodio

Purtroppo, non esiste una regola valida per tutte le persone quando si tratta di assunzione di sodio e ipertensione. Per alcune persone, troppo sodio può portare a pressione alta, altri invece non subiscono effetti. Il problema è che la maggior parte di noi non sa se si è sensibili al sodio o meno e in che misura. Per questo motivo, gli esperti raccomandano a tutti di ridurre l’apporto di sodio, in particolare a coloro che soffrono già di pressione alta.

Grassi “cattivi”

I grassi saturi sono deleteri sia per i vasi sanguigni sia per la salute del cuore. Una dieta per la pressione alta sana ed equilibrata dovrebbe includere una moderata quantità di grassi sotto forma di grassi sani tra cui i grassi monoinsaturi, i grassi polinsaturi e gli omega, limitando enormemente nel contempo i grassi saturi e i grassi trans.

Alcol

Se si soffre di ipertensione, si dovrebbe evitare il consumo di alcol. Secondo gli esperti, bassi livelli di assunzione di alcol, di solito sotto forma di vino rosso, sono in grado di ridurre il rischio di sviluppare ipertensione e dunque proteggere il cuore. Tuttavia, un alto livello di consumo di alcol aumenta direttamente la pressione sanguigna e può portare a danni alle pareti dei vasi sanguigni.

In conclusione

Per concludere, l’ipertensione è una condizione grave che può essere molto pericolosa per la salute e per la vita. Controllare dunque regolarmente il suo livello e consultare il medico. Una corretta dieta per la pressione alta con il controllo del peso e la giusta quantità di esercizio fisico sono i primi passi per la lotta contro perniciosa condizione.

Forse potrebbe interessarti...

Acqua per emorroidi esterne

La dieta per le emorroidi esterne

Molte persone soffrono di emorroidi esterne a causa di fattori quali cattiva alimentazione, stitichezza, consumo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *