Home / Patologie / La meningite

La meningite

La meningite è una grave infiammazione di origine infettiva delle membrane (meningi) che rivestono il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale).

MeningiteLa meningite può essere causata sia da un’infezione batterica sia da un’infezione virale; in quest’ultimo caso si parla di meningite asettica. Di solito, l’infezione origina in un altra zona del corpo, da cui i microrgansimi possono spingersi fino alle meningi attraverso il torrente sanguigno. La meningite può però anche trarre sviluppo da otiti o sinusiti.

Cause

I microrganismi che causano la meningite dipendono strettamente dall’età del soggetto colpotp. Nel caso di meningite di origine batterica, i neonati sono più spesso coinvolti a causa dello Streptococco tipo B e dell’Escherichia coli. Nei bambini, particolarmente consuete sono le meningiti da pneumococco, meningococco e Haemophilus influenzae. Nei soggetti adulti, sono più abituali le forme da bacilli aerobi Gram-negativi. Nelle meningiti virali sono per la maggior parte coinvolti gli enterovirus e gli herpes virus.

Sintomi

I sintomi della malattia al primo stadio sono tipici, ma non subito riconducibili alla patologia: forti dolori al capo, accentuata sensibilità alla luce e ai rumori, febbre, nausea, vomito, rigidità del collo e comparsa di macchie rosse sulla pelle. Nei bambini di età inferiore a 2 anni e nei neonati i sintomi sono individuabili più difficilmente: essi appaiono meno vitali, irritabili, di scarso appetito e possono mostrare convulsioni. Se non adeguatamente trattata, la meningite, in particolare quella di origine batterica, può essere fatale o condurre comunque a danni neurologici permanenti, in special modo nei bambini. La meningite di origine virale, invece, è più consueta ma ha solitamente un andamento più benigno.

Diagnosi

In particolar modo nei bambini è riveste fondamentale importanza ricorrere alle cure ospedaliere ai primi segnali: già l’esame del soggetto permette al medico di determinare se vi è possibilità di meningite. Il test più attendibile, per accertare la presenza dell’infezione, è l’esame del fluido cerebrospinale (liquor cefalo-rachidiano), estratto dal canale spinale mediante la puntura lombare. Il prelievo permette anche di individuare il microrganismo responsabile e, in caso di batteri, di comprendere a quali antibiotici esso è sensibile.

Trattamento

La cura più risolutiva della meningite batterica è costituita senza dubbio dalla somministrazione di antibiotici, prima su base empirica e, una volta in ottenuti i risultati di laboratorio, usando farmaci mirati allo specifico agente patogeno responsabile dell’infezione. Sovente si rende necessario supportare le funzioni vitali, mediante ricovero in un reparto di terapia intensiva. Contro l’Haemophilus influenzae, meningococco e pneumococco è possibile la vaccinazione. Per le meningiti virali invece non esiste una terapia specifica e solitamente si risolvono spontaneamente. Per alcune particolari forme (herpes) è possibile l’utilizzazione di farmaci antivirali.

Forse potrebbe interessarti...

diagnosi della sindrome coronarica acuta

Diagnosi della sindrome coronarica acuta

La diagnosi della sindrome coronarica acuta La diagnosi della sindrome coronarica acuta si effettua mediante l’ausilio ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *