Il morbo di Crohn

Morbo di Crohn

Il morbo di Crohn può essere definito come una malattia infiammatoria cronica intestinale contraddistinta dall’infiammazione di tutti gli strati della parete intestinale, talvolta così intensa da raggiungere gli organi vicini. La malattia può colpire in modo indiscriminato qualsiasi luogo del tubo digerente, dalla bocca all’ano, ma più frequentemente concerne la ...

Leggi »

La malattia da reflusso gastroesofageo

La malattia da reflusso gastroesofageo può essere definita come una condizione patologica determinata dall’eccessiva risalita spontanea del contenuto gastrico nell’esofago. Se gli episodi di reflusso avvengono sporadicamente, allora essi sono un fenomeno fisiologico che si presenta in particolare dopo i pasti. In questo caso, i sintomi sono occasionali e non ...

Leggi »

Le parassitosi intestinali

Le parassitosi intestinali sono infezioni a carico dell’intestino causate da parassiti. I parassiti possono essere definiti come microrganismi che propserano sulla superficie o all’interno di un altro organismo vivente (c.d. “ospite”), traendone i mezzi necessari al proprio sostentamento e recandogli danno. Le parassitosi intestinali che si riscontrano più frequentemente nel ...

Leggi »

Il morbo di Paget

Morbo di Paget

Il morbo di Paget è una malattia cronica dello scheletro, denominata anche osteite deformante, contraddistinta da un rimodellamento patologico a carico del tessuto osseo che ne determina l’ingrossamento e l’indebolimento. I normali processi fisiologici che consentono la formazione e l’assorbimento dell’osso vengono modificati patologicamente dal morbo di Paget, il quale determina ...

Leggi »

La sclerodermia

Sclerodermia

La sclerodermia può essere definita come una malattia cronica contraddistinta da degenerazione e sclerosi della cute, delle articolazioni e degli organi interni. Cause Le cause della sclerodermia, purtroppo, non sono ancora conosciute. In linea generale, la sclerodermia viene classificata all’interno delle malattie autoimmuni del tessuto connettivo; si ritiene cioè che essa ...

Leggi »

La tendinite

Tendinite

La tendinite, come lascia intendere il suffisso “-ite”, è un’infiammazione, e, più precisamente, un’infiammazione dei tendini, ovvero delle strutture di tessuto fibroso che connettono i muscoli all’osso. Talvolta, l’infiammazione si allarga alla guaina protettiva posta intorno al tendine (guaina tendinea) e si parla quindi di tenosinovite. Quest’ultima può essere provocata ...

Leggi »

La miastenia grave

Miastenia grave

La miastenia grave può essere definita come una malattia autoimmune contraddistinta da un graduale indebolimento dei muscoli volontari, fino alla perdita dell’attitudine a contrarsi in modo naturale. La miastenia grave è originata dalla produzione, da parte dell’organismo, di autoanticorpi (anticorpi rivolti contro proprie strutture) indirizzati verso i recettori muscolari per ...

Leggi »

Il lupus eritematoso sistemico

Lupus eritematoso sistemico

Il lupus eritematoso sistemico può essere definito come una patologia infiammatoria cronica del tessuto connettivo, che può affliggere articolazioni, reni, mucose e pareti dei vasi sanguigni. Il lupus eritematoso sistemico può essere classificato nella categoria delle malattie autoimmuni, in quanto esso è riconducibile alla formazione da parte dell’organismo di anticorpi ...

Leggi »

La poliposi

Poliposi

La poliposi può essere definita come una condizione contraddistinta dalla presenza nel tubo digerente di molteplici polipi. I polipi sono neoformazioni benigne di tessuto che si sviluppano nella parete dell’intestino, e più di rado dello stomaco, sporgendo nel lume, talvolta attaccati attraverso un peduncolo. In certuni casi, i polipi possono ...

Leggi »

La gotta

Gotta

La gotta (o artrite gottosa) può essere definita come una patologia contraddistinta dal deposito di cristalli di urato di sodio nelle articolazioni e nei tessuti adiacenti, con crisi infiammatorie dolorose delle articolazioni, a causa dell’aumento dei livelli ematici di acido urico (iperuricemia). Se non adeguatamente curata, la malattia può aggravarsi ...

Leggi »