Il bruciore notturno ai piedi o eritromelalgia



L’eritromelalgia è un’affezione morbosa causata da problemi circolatori e caratterizzata da sensazione improvvisa di bruciore ai piedi.

Nella maggior parte dei casi l’affezione è lieve, ma talvolta le problematiche diventano così gravi da richiedere un immediato intervento medico.
La patologia colpisce prevalentemente i soggetti ultracinquantenni, sebbene siano stati osservati casi anche in individui di età inferiore.
Gli attacchi di bruciore, che si manifestano prevalentemente di notte, hanno generalmente origine nelle seguenti cause:

Bruciore ai piedi

  • I pazienti che soffrono di diabete sviluppano patologie al sistema nervoso periferico, o, comunque, danni ai nervi. La presenza di queste problematiche è causa di bruciore notturno ai piedi;
  • Le persone che soffrono di nevrite sono particolarmente soggette alla manifestazione della sintomatologia sopra descritta. La nevrite è causata in genere da mancanza di vitamine o da avvelenamento di metalli.
  • L’obesità è un fattore di rischio;
  • La presenza di alcune infezioni fungine può essere un fattore scatenante dell’eritromelalgia;
  • La distrofia simpatica riflessa può essere anch’essa un fattore scatenante;
  • Patologie quali la metatarsalgia, la sindrome del tunnel tarsale e il neuroma di Morton possono favorire la comparsa dell’eritromelalgia;
  • Le allergie e/o le intolleranze ad alcuni cibi o ad alcuni materiali può scatenare l’eritromelalgia: ad esempio, le calze sintetiche provocano bruciore ai piedi a molti soggetti.



La sintomatologia comprende bruciore ai piedi unitamente a dolori lancinanti e rossore. Nella maggior parte dei casi, la sensazione di bruciore si manifesta repentinamente, mentre altri sintomi possono svilupparsi più gradualmente.

Per quel che concerne il trattamento, segnaliamo:

  • Indossare scarpe comode apribili da tutti i lati. Questo è il primo passo da mettere in atto!
  • Assicurarsi che le scarpe siano in grado di fornire adeguato supporto all’arco plantare;
  • Indossare scarpe di cotone;
  • Un pediluvio in acqua fredda per una durata di 15 minuti allevierà la sensazione di bruciore, così come una passeggiata sul pavimento freddo o il mantenimento dell’arto in posizione elevata. Inoltre, è consigliabile mantenere i piedi lontani da fonti di calore;
  • Adeguata dieta vitaminica e a base di fibre;
  • Terapia magnetica.

Visita la pagina Facebook di Guidamedicina.it!



Condividi quest'articolo!
Wordpress themes