Home / Malattie respiratorie / La bronchite acuta

La bronchite acuta

La bronchite acuta è un’infezione dell’albero bronchiale. Questo è costituito dai bronchi, i quali portano l’aria nei polmoni. Quando i bronchi si infettano, si gonfiano, e producono muco che rende difficile l’atto della respirazione.

La bronchite acuta è una bronchite che dura per un periodo di tempo relativamente breve, a differenza della bronchite cronica che dura per lunghi periodi di tempo ovvero si manifesta in periodi ricorrenti (ed è causata normalmente da un’irritazione costante dell’albero bronchiale indotta, per esempio, dal fumo).

I sintomi della bronchite acuta

I sintomi tipici della bronchite acuta sono costituiti di solito da mal di gola, febbre, tosse con produzione di espettorato di colorazione gialla oppure verde, congestione del petto, respiro corto, brividi di freddo, affanno e dolori alle ossa.
Talvolta la tosse provocata dalla bronchite acuta può durare per diverse settimane o addirittura per mesi. Ciò accade di solito perché l’albero bronchiale richiede tempi lunghi per pervenire a una completa guarigione. Attenzione, però. Una tosse che non se ne va può essere segno di un altro tipo di problema, come ad esempio l’asma o la polmonite.

Le cause della bronchite acuta

Bronchite acuta

La bronchite acuta è causata quasi sempre da virus che attaccano il rivestimento dell’albero bronchiale ingenerando l’infezione. Nel momento in cui l’organismo risponde all’attacco dei virus, il gonfiore aumenta e aumenta anche la produzione di muco. L’organismo, purtroppo, richiede dei tempi non raccorciati per guarire i danni provocati all’albero bronchiale.
Nella maggior parte dei casi, i virus responsabili della bronchite acuta sono gli stessi che causano il raffreddore. La ricerca ha anche evidenziato come le infezioni batteriche siano responsabili dell’insorgenza di bronchite acuta per un numero di casi largamente inferiore a quanto i medici hanno ritenuto fino a qualche anno fa. Molto raramente, poi, la bronchite acuta è causata da infezione fungina. Inoltre, l’esposizione ad agenti irritanti, come il fumo, la polvere o le polveri sottili presenti nell’atmosfera, può essere causa di bronchite acuta.
I virus responsabili della bronchite si diffondono dell’aria (o sulle mani delle persone) mediante i colpi di tosse. Ci si può ammalare di bronchite dunque semplicemente respirando questi virus o stringendo la mano di qualcuno.

Fattori di rischio

Se si è fumatori abituali o se si vive in ambienti contaminati da fumi inquinanti, come in alcune aree prossime a fabbriche inquinanti, si è soggetti con probabilità maggiore a contrarre la bronchite acuta e a patirla per un tempo superiore alla media. Ciò poiché, probabilmente, il proprio albero bronchiale è già danneggiato.
Chi soffre di malattia da reflusso gastroesofageo inoltre può sviluppare la bronchite acuta per il fatto che gli acidi provenienti dallo stomaco invadono l’albero bronchiale.

Trattamento della bronchite acuta

Succhi di fruttaLa maggior parte delle bronchiti acute guariscono spontaneamente. Comunque, è consigliabile stare a riposo, assumere liquidi (non contenenti caffeina!) in grande quantità (ad esempio acqua e succhi di frutta) e aumentare il livello di umidità nell’ambiente in cui si vive. Gli analgesici da banco sono in grado di ridurre l’infiammazione, alleviare il dolore e abbassare la febbre. Gli anti infiammatori non steroidei (come l’ibuprofene, il naproxene e l’aspirina) possono essere d’aiuto per ridurre il dolore e l’infiammazione.
I farmaci da banco per la tosse possono andare bene se la tosse è secca, se non produce, cioè, muco.
E’ consigliabile non combattere la tosse “grassa” poiché ci aiuta, tramite l’espettorazione, a liberare i bronchi dal muco. In ogni caso i farmaci per la tosse non sono consigliabili per i bimbi, soprattutto per coloro sotto i 4 anni di età.
Gli antibiotici, ovviamente, non sono efficaci in quanto la causa della bronchite acuta è da ricercarsi, come detto, nei virus. Soltanto in rari casi l’origine è batterica, e in questo caso il medico potrebbe prescrivere l’assunzione di antibiotici.
Se si è fumatori abituali, è assolutamente consigliabile smettere di fumare. Ciò sarebbe di grande aiuto per velocizzare il processo di guarigione.
Alcuni soggetti che soffrono di bronchite acuta necessitano di farmaci normalmente somministrati a chi soffre di asma. Se si dovesse provare una sorta di affanno, questo è un sintomo che tali medicine potrebbero essere d’aiuto in quanto aiutano ad aprire i bronchi e a eliminare il muco. Normalmente sono assunte con un inalatore che consente di spruzzare la medicina direttamente nell’albero bronchiale.
Sarà il medico a stabilire quale sarà il farmaco più appropriato.
Uno dei modi migliori per prevenire la bronchite acuta è lavarsi spesso le mani di modo tale da eliminare i virus che altrimenti potrebbero penetrare nell’organismo.
Infine, smettere di fumare definitivamente è la decisione migliore che si possa prendere: il fumo danneggia l’albero bronchiale rendendolo più soggetto alle infezioni; inoltre rallenta il processo di guarigione oltre a essere una delle cause principali di malattie devastanti quali il cancro e le malattie cardiovascolari.

Forse potrebbe interessarti...

diagnosi della sindrome coronarica acuta

Diagnosi della sindrome coronarica acuta

La diagnosi della sindrome coronarica acuta La diagnosi della sindrome coronarica acuta si effettua mediante l’ausilio ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *