Home / Patologie / Le cause della meningite

Le cause della meningite

Approfondimento sulle cause della meningite

cause della meningiteIn questo articolo approfondiremo le cause della meningite, un’infiammazione che affligge le membrane (meningi) che circondano il cervello e il midollo spinale.
Per informazioni generali sulla meningite, è possibile consultare l’articolo “La meningite”.

Le cause della meningite

Le infezioni virali sono fra le più comuni cause della meningite, seguite dalle infezioni batteriche e, raramente, dalle infezioni fungine. Poiché le infezioni batteriche possono essere pericolose per la sopravvivenza stessa del paziente, l’accertamento delle cause della meningite è essenziale.

La meningite batterica

I batteri che entrano nel flusso sanguigno e che raggiungono il cervello e il midollo spinale sono la causa della meningite batterica acuta, la quale può insorgere anche quando i batteri invadono direttamente le meningi. Ciò può essere causato da un’infezione all’orecchio o al seno nasale, da una frattura del cranio, o, molto più raramente, dopo determinati interventi chirurgici.

Diversi ceppi di batteri possono causare la meningite batterica acuta, i più comuni sono:

Streptococcus pneumoniae (pneumococco)

Questo batterio è responsabile di un elevato numero di meningiti batteriche nei neonati, nei bambini e negli adulti nei paesi industrializzati. La vaccinazione può aiutare a prevenire questo tipo di infezione.

Neisseria meningitidis (meningococco)

Questo batterio è un’altra delle principali cause di meningite batterica. Questi batteri comunemente causano una infezione delle vie respiratorie superiori, ma possono causare la meningite meningococcica quando penetrano nel flusso sanguigno. Si tratta di un’infezione altamente contagiosa che colpisce soprattutto gli adolescenti e i giovani adulti. Essa può causare epidemie locali in dormitori universitari, collegi e basi militari. La vaccinazione può aiutare a prevenire l’infezione.

Haemophilus influenzae (haemophilus)

Questo batterio costituita una volta una delle cause della meningite di tipo batterico nei bambini. I nuovi vaccini Hib hanno notevolmente ridotto il numero di casi di questo tipo di meningite.

Listeria monocytogenes (listeria)

Questi batteri possono essere rinvenuti nei formaggi non pastorizzati, negli hot dog e nell carni. Le donne in gravidanza, i neonati, gli anziani e le persone con il sistema immunitario indebolito sono i soggetti più sensibili. I batteri di tipo listeria possono attraversare la barriera placentare, causando pericolosissime infezioni durante la fase della gravidanza che possono essere fatali per il nascituro.

La meningite virale

La meningite virale è generalmente lieve e spesso guarisce da sola. La maggior parte dei casi è causata da un gruppo di virus conosciuto come enterovirus, che sono più comuni nel tardo periodo estivo e all’inizio dell’autunno. I virus come l’herpes simplex virus, l’HIV, la parotite, il virus del Nilo occidentale e altri possono anche essere causa di meningite virale.

La meningite cronica

Organismi a crescita lenta, quali i funghi e il Mycobacterium tuberculosis, che invadono le membrane e il liquido cerebrale sono la causa della meningite cronica, che si sviluppa in un periodo minimo di due settiman. I sintomi della meningite cronica quali mal di testa, febbre, vomito e confusione mentale, sono simili a quelli della meningite acuta.

La meningite fungina

La meningite fungina è relativamente rara e provoca l’insorgenza della meningite cronica. Può dare gli stessi sintomi della meningite batterica acuta e non è contagiosa.
La meningite criptococcica è una forma fungina comune della malattia che colpisce le persone con deficit immunitari, come l’AIDS. E’ pericolosa per la vita se non trattata con un farmaco antifungino.

Altre cause della meningite

La meningite può anche derivare da cause non infettive, come le reazioni chimiche, le allergie ai farmaci, alcuni tipi di cancro o di malattie infiammatorie come la sarcoidosi.

Fattori di rischio

I fattori di rischio della meningite includono:

Saltare le vaccinazioni

Il rischio aumenta per chi, sottoposto a un programma di vaccinazione, non si sottopone con regolarità a tutte le vaccinazioni.

Età

La maggior parte dei casi di meningite virale si manifesta nei bambini di età inferiore ai 5 anni. La meningite batterica è comune nei giovani sotto i 20 anni.

Vivere in un ambiente promiscuo

Gli studenti universitari che vivono nei dormitori, il personale delle basi militari, i bimbi nei collegi sono i soggetti che presentano un rischio maggiore di contrarre la meningite meningococcica. Ciò è dovuto probabilmente al fatto che il batterio si diffonde per via respiratoria, e molto rapidamente nei gruppi di persone numerosi.

Gravidanza

La gravidanza aumenta il rischio di listeriosi, un’infezione causata da batteri Listeria, che possono anche essere causa di meningite. La listeriosi aumenta il rischio di aborto spontaneo e di parto prematuro.

Sistema immunitario compromesso

L’AIDS, l’alcolismo, il diabete, l’uso di farmaci immunosoppressori e altri fattori che influenzano il sistema immunitario possono rendere alcune persone più sensibili alla meningite. Anche l’asportazione della milza aumenta il rischio, e i pazienti che hanno subito l’intervento di asportazione della milza dovrebbero vaccinarsi per ridurre al minimo tale eventualità.

Complicazioni

La meningite può essere molto grave. Più a lungo un bambino è affetto da meningite senza che questa venga adeguatamente curata, e maggiore è il rischio che egli sarà soggetto a danni neurologici permanenti, fra cui menzioniamo:

  • perdita dell’udito;
  • difficoltà cognitive;
  • danni cerebrali;
  • problemi di deambulazione;
  • convulsioni;
  • insufficienza renale.

Con un trattamento immediato, anche i pazienti affetti da meningiti gravi possono avere un buon recupero.

Forse potrebbe interessarti...

sintomi della meningite

I sintomi della meningite

Approfondimento sui sintomi della meningite Approfondiamo con questo articolo alcune informazioni circa i sintomi della meningite, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *