La sicurezza nello studio di pedicure

sicurezza nello studio di pedicure
Home » La sicurezza nello studio di pedicure

Sicurezza nello studio di pedicure significa innanzitutto che l’effettuazione di una pedicure da parte di un professionista abilitato non dovrebbe in alcun modo provocare effetti negativi sulla salute del cliente.

Indice

In uno studio di pedicure talvolta le scarse condizioni igienico-sanitarie possono esporre il cliente a infezione.

Le patologie più diffuse che si possono contrarre negli studi di pedicure comprendono l’onicomicosi, l’epatite, la tubercolosi e altri tipi di infezione batterica.

Le cause principali sono da riscontrarsi prevalentemente nei pediluvi effettuati con acqua contaminata.

Sicurezza nello studio di pedicure: i materiali “usa e getta”

La normativa nazionale prevede delle precise regole per il rispetto delle condizioni igieniche dello studio.

Gli strumenti taglienti devono essere del tipo “usa e getta” e la strumentazione deve essere di volta in volta sterilizzata mediante bagno in autoclave.

Le lime per le unghie e la pietra pomice non dovrebbero mai essere utilizzate su più di un cliente.

Anche per gli asciugamani valgono le stesse regole: mai usarli su più di un cliente se prima non si sottopongono a lavaggio.

Se ci si dovesse rendere conto che gli strumenti vengono riutilizzati, è meglio senz’altro rivolgersi a un altro professionista.

Le buone norme cui attenersi per evitare possibili problemi

Sarebbe buona norma, quando ci si rivolge per la prima volta a uno studio di pedicure, farsi mostrare dal personale le attrezzature usate per la sanificazione e le pratiche igienico-sanitarie seguite.

Se quanto riscontrato non dovesse soddisfare le aspettative, ci si dovrebbe rivolgere a uno studio in grado di soddisfarle.

Entrando in uno studio di pedicure, ci sono dei chiari indicatori del livello di sanità che sono facilmente riscontrabili.

Sebbene una condizione evidente di sporcizia sia un chiaro segnale negativo, la pulizia apparente dell’ambiente non garantisce che l’ambiente stesso sia sicuro.

Un artigiano responsabile e, aggiungiamo noi, ossequioso alle leggi, disinfetta gli strumenti e i recipienti per il lavaggio dei piedi.

A tal proposito è opportuno sottolineare come dopo l’utilizzo, questi recipienti debbano essere sottoposti a disinfezione.

I prodotti per la disinfezione dovrebbero essere gliappositi disinfettanti di tipo ospedaliero per almeno 10 minuti.

In fin dei conti, l’effettuazione di una pedicure non dovrebbe mai e in nessun modo mettere a rischio la salute del cliente.

Con l’applicazione delle giuste precauzioni igienico-sanitarie, i rischi per la salute sono prossimi allo zero.

Leggi altri articoli interessanti