Home / Piedi / La bromidrosi: come trattare e prevenire il cattivo odore dei piedi.

La bromidrosi: come trattare e prevenire il cattivo odore dei piedi.

Conosciuto come bromidrosi in termini medici, il cattivo odore della cute in generale e dei piedi in particolare è un problema che si presenta tutto l’anno che costituisce spesso causa di imbarazzo per chi ne è soggetto.

BromidrosiLe cause della bromidrosi

La causa principale della bromidrosi è la combinazione di piedi sudati e di scarpe che vengono indossate ogni giorno.
I piedi contengono la più alta concentrazione di ghiandole sudoripare di tutto il corpo e chiunque può avere problemi di sudore eccessivo ai piedi, indipendentemente dalla temperatura o dal periodo dell’anno.
Gli adolescenti e le donne incinte sono però più soggetti poiché i cambiamenti ormonali fanno aumentare la sudorazione.
Le probabilità di aumento della sudorazione aumentano anche se si sta in piedi tutto il giorno, se si è particolarmente stressati o se si è soggetti a una particolare condizione fisica denominata iperidrosi, causa, quest’ultima, di un aumento eccessivo della sudorazione.

Sintomi della bromidrosi

Le infezioni fungine come il piede d’atleta o l’onicomicosi, poi, possono portare alla formazione di cattivo odore al piede.
Un fattore determinante nella formazione di cattivo odore è dato dal fatto che le scarpe assorbono il sudore e se queste non dovessero asciugarsi prima di essere indossate nuovamente, il danno è fatto.
Ecco quindi che i batteri della pelle decompongono il sudore generando il caratteristico e sgradevole lezzo di formaggio.
I piedi sudano lungo tutto il corso della giornata creando nelle scarpe un ambiente umido ideale per la proliferazione dei batteri, i quali continuano a riprodursi una volta che le scarpe sono state tolte, in special modo se vengono conservate in un ripostiglio buio. Il giorno dopo, quando le scarpe verranno calzate nuovamente, anche se si sarà fatta la doccia, i batteri avranno avuto (e avranno ancora!) vita facile.

Trattamento della bromidrosi

Mantenere i piedi freschi e profumati è dunque una questione di buona igiene personale e di ricambio (quasi) quotidiano delle calzature. La chiave di successo è infatti quella di non indossare mai lo stesso paio di scarpe per due giorni di fila in modo tale che le stesse abbiano un minimo di 24 ore per asciugarsi.
Gli adolescenti dovrebbero avere almeno due paia di scarpe da ginnastica proprio per questo motivo.

Prevenzione della bromidrosi

Ecco alcuni consigli ulteriori, utili per prevenire la bromidrosi dei piedi:

  • Strofinare l’intercapedine fra le dita dei piedi con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool dopo la doccia o il bagno. L’alcool aiuta ad asciugare a fondo la pelle integrando l’azione dell’asciugamano;
  • Utilizzare un deodorante antitraspirante spray;
  • Usare solette trattate con deodoranti o antitraspiranti in polvere;
  • Usare calzini che non aumentino la sudorazione ovvero calze antibatteriche dotate di sostanze che limitano la produzione di cattivo odore derivante dal processo batterico di decomposizione del sudore;
  • Indossare scarpe di cuoio o di tela che, a differenza di quelle di plastica o di gomma, lasciano respirare il piede;
  • D’estate usare sandali e la sera camminare a casa a piedi scalzi.

Forse potrebbe interessarti...

I piedini dei bimbi

I piedini dei bimbi

In qualità di genitori ci si trova spesso a chiedersi come prendersi cura dei piedini ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *