Home / Patologie / Otite

Otite

L’otite può essere definita come l’infiammazione dell’orecchio, provocata spesso da un’infezione da batteri, virus o funghi. Con riferimento alla parte dell’organo coinvolto viene definita otite esterna (che interessa il condotto uditivo esterno) oppure otite media (quando interessa l’orecchio medio, costituito dal timpano e dalla catena degli ossicini dell’udito).

OtiteCause

L’otite esterna è quasi sempre provocata dal contatto con acque contaminate da batteri (o meno frequentemente da funghi) o composti irritanti, ma può essere provocata pure da allergie, foruncoli, corpi estranei o piccole ferite sull’epitelio del condotto uditivo, spesso causate dalle operazioni di pulizia.
L’otite media è ingenerata invece da infezioni virali o batteriche e sovente si manifesta come complicanza di patologie infettive di naso e gola. Gli agenti patogeni penetrano infatti nell’orecchio lungo la tromba di Eustachio e il suo sbocco nella faringe. Talune forme di otite media cronica possono essere ricondotte a occlusioni della tromba di Eustachio, specialmente in seguito ad allergie (otite media sierosa).

Sintomi

L’otite esterna si presenta con dolore all’orecchio, che si acutizza toccando il padiglione, e calo dell’udito, solitamente limitato. Possono presentarsi poi prurito (specialmente nelle forme causate da funghi) e secrezioni dal canale uditivo.
Nell’otite media invece è sempre presente il dolore, congiunto a una percezione di pienezza dell’orecchio, perdita importante della capacità uditiva, febbre e fuoriuscita dall’orecchio di pus giallo o giallo-verdastro. Nelle forme più serie possono prodursi danni più o meno ampi al timpano (deformazioni e perforazioni).

Diagnosi

La diagnosi della patologia si formula sulla base della sintomatologia e dell’esame obbiettivo, eventualmente mediante l’ausilio di un otoscopio. I test audiometrici e la timpanometria possono aiutare nelle forme di otite media per la determinazione della capacità uditiva e delle condizioni del timpano.

Trattamento

Nella cura dell’otite esterna è sufficiente una terapia a base di prodotti per uso locale (gocce otologiche) con proprietà antibatteriche e/o analgesiche. Nel caso invece di otite media batterica, si rende necessaria la terapia con antibiotici orali, eventualmente in associazione ad antinfiammatori o analgesici. Si adoperano anche agli antistaminici e i decongestionanti, utilizzati pure nelle forme croniche sierose.

Forse potrebbe interessarti...

diagnosi della sindrome coronarica acuta

Diagnosi della sindrome coronarica acuta

La diagnosi della sindrome coronarica acuta La diagnosi della sindrome coronarica acuta si effettua mediante l’ausilio ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *